Turbativa d’asta: cos’è e come riconoscerla

Buongiorno a tutti,
oggi parleremo della turbativa d’asta, un reato penale molto grave, molto serio che molte persone non conoscono. Molti clienti mi chiedono cos’è, molti clienti infatti propongono atteggiamenti che si configurano proprio come questo reato quindi questo video sarà dedicato appunto a spiegare cos’è la turbativa d’asta.

Innanzitutto è un reato penale, cito il testo dell’Articolo del Codice Penale, lo leggo testualmente:

L’articolo 353 del Codice Penale punisce chiunque, con violenza o minaccia, con doni, promesse, collusioni o altri mezzi fraudolenti, impedisce o turba la gara dei pubblici incanti o nelle licizioni private per conto di pubbliche Amministrazioni, ovvero ne allontana gli offerenti, con la reclusione da sei mesi a cinque anni e con la multa da centotre euro a milletrentadue euro.

Ecco, cosa significa quindi con violenza o minaccia, con doni o promesse, eccetera turbare un’asta? Beh, ci viene in mente l’esempio più classico, ovvero avvicinare un offerente e dire: “Guarda se ti togli, ti do 5000 euro tipo.”; quindi ti prometto dei soldi, ti prometto dei favori oppure con la minaccia: “Se non la smetti di rilanciare, ti trovo fuori e ti faccio male”.

Questo diciamo è l’esempio più chiaro di turbativa d’asta, ma la turbativa d’asta è chiunque turba l’asta, ne impedisce il corretto svolgimento dunque bisogna star molto attenti in quanto molte persone dicono so che non posso offrire soldi, so che non posso minacciare, allora potrei tentare di stimolare l’offerente a non partecipare all’asta.

Questa è la stessa identica cosa, infatti anche impedire quelle che sono le visite dell’immobile potrebbe configurarsi come turbativa d’asta.

Quindi qualsiasi azione che impedisca il corretto svolgimento dell’asta oppure che la turbi a danno di quelli che sono i creditori si può configurare come turbativa d’asta, dunque bisogna stare molto attenti quando si va a sollecitare qualsiasi persona che possa configurarsi come offerente.

Chiaramente il mio consiglio è quello di denunciare al delegato in maniera tempestiva qualsiasi tentativo che vi venga fatto per impedirvi di fare i vostri rilanci, di partecipare all’asta, di visionare l’immobile, denuncialo quindi prontamente al delegato o addiritura, in casi ecclatanti, denunciarlo direttamente all’autorità giudiziaria.

Per altri video seguite la pagina, mettete segui su facebook oppure mi piace alla pagina.
Ciao.